16 Luglio 2019

coniglio

5 cose da sapere prima di prendere un coniglio

Il coniglio rappresenta un eccellente animale da compagnia.

Qual’è il suo carattere?

Ha un carattere sociale, pertanto cerca spontaneamente la compagnia delle persone e può stabilire un forte legame affettivo con chi se ne prende cura.

E’ intelligente e attivo, ama giocare ed interagire con le persone che l’accudiscono, purchè non rimanga costantemente rinchiuso in una gabbia e abbia la possibilità di uscire regolarmente.

Può essere educato ad utilizzare la cassetta per i bisogni, anche se a volte si dimostra meno preciso ed affidabile di un gatto.

E’ un animale adatto ai bambini?

Il coniglio, soprattutto di taglia nana, non è indicato come animale per bambini al di sotto di 6-7 anni, a causa della sua estrema fragilità.

Accade spesso che l’animale cada di mano al bambino fratturandosi un arto o i denti, o venga strapazzato come un giocattolo.

Inoltre i conigli non amano, in genere, essere sollevati da terra e portati in giro in braccio.

Comunque, però, non dimentichiamoci che il coniglio non ama la solitudine e richiede molte attenzioni se tenuto da solo.

Ci sono diverse razze di conigli? 

Esistono numerose razze (quelle conosciute sono più di 60) che variano notevolmente per taglia, struttura delle orecchie, colorazione, tipo di pelo, forma del cranio.

Si va dalle razze giganti come il gigante fiammingo che può superare gli 8 kg, al nano olandese che pesa meno di un chilogrammo .

I conigli venduti come animali da compagnia sono in genere incroci di varie razze di piccola taglia.

In natura come vivono i conigli?

Generalmente vivono in gruppi famigliari, composti in media da 6 -10 conigli, al cui interno si stabilisce una gerarchia: la femmina e il maschio dominanti comandano sugli altri individui.

Tramite le ghiandole poste sotto il mento e vicino all’ano marcano sia il territorio, sia gli altri conigli.

I diversi conigli del gruppo si riconoscono tramite l’olfatto, e gli individui estranei, il cui odore non viene riconosciuto, vengono scacciati.

I conigli marcano in modo efficace anche con l’urina, come i gatti; questa fastidiosa abitudine viene eliminata con la sterilizzazione.

In natura di cosa si nutrono?

Si nutrono di erbe, foglie, germogli, radici e in inverno quando il cibo scarseggia, anche della corteccia degli alberi.

Sopperisce ad una dieta relativamente povera dal punto di vista nutritivo con la coprofagia (l’assunzione delle proprie feci).

Questa permette una più efficace utilizzazione dell’alimento sfruttando la digestione della fibra da parte della flora intestinale.

TAGS:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rating*