27 Novembre 2019

virginia

Virginia racconta la sua alternanza da noi…

Come tutte le esperienze anche questa alla clinica veterinaria Animal Care purtroppo è giunta al termine.

Non posso dire che non sia stato faticoso seguire gli intensi ritmi di lavoro perché mentirei, ma ogni giorno mi svegliavo con il desiderio di imparare e vedere cose nuove.

Il mio grande sogno fin da piccola è sempre stato quello di studiare “Medicina e Chirurgia” ma non avrei mai pensato di appassionarmi così tanto anche alla “Medicina Veterinaria”.

Ciò è stato possibile grazie a questa settimana trascorsa insieme a Paolo che mi ha dato la possibilità di osservare da vicino i vari interventi chirurgici, ad Adriano che mi ha insegnato quanto sia importante la prevenzione e a tutto il resto dello staff.

In particolare voglio ringraziare Enrico, Giada, Monica, Marzia e Roberto che mi hanno dato l’occasione di assistere alle numerose visite di controllo.

Grazie anche a Cristina e a Marta che mi sono state accanto durante la settimana e sono sempre state disponibili nello spiegarmi le cose che non conoscevo.

L’esperienza è stata particolarmente formativa in quanto oltre ad apprendere e a osservare le tecniche di gestione di una clinica veterinaria, mi ha permesso di apprezzare e comprendere l’importanza dell’affiatamento di un team di lavoro.

Quest’ultimo aspetto mi ha insegnato il valore del lavoro di gruppo e soprattutto che un team ben collaborativo può affrontare imprevisti e situazioni complesse.

La cosa che fin da subito mi ha colpito maggiormente è stato il fatto che ogni professionista della clinica ha messo in ogni momento le sue competenze a servizio degli altri e soprattutto del paziente.

Finita questa settimana e ripresa la vita di tutti i giorni, mi mancherà la clinica, il suo odore e il contatto con i clienti, lo staff e gli animali.

Inoltre, mi mancherà vedere ogni giorno Dada, una cagnolina aggredita da tre cani, e conserverò sempre il suo ricordo nella speranza che si possa riprendere.

Se un giorno indosserò “il mio camice bianco”, sarà anche grazie a questa esperienza.

Clicca qui per scoprire l`esperienza di Manuel, un altro bravissimo studente del Copernico venuto a trovarci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rating*